CHE COS’È L’AMOR?

CHE COS’È L’AMOR?

Che cos'è l'amor.jpg

In tempi funesti dove quotidianamente si susseguono eventi infausti che a poco a poco affievoliscono le nostre speranze per un futuro migliore, l’idea romantica di Cineforum Labirinto è di tornare a scaldare i cuori degli spettatori con la magia del più prezioso e inseguito sentimento: l’Amore. La nuova rassegna cinematografica “Che cos’è l’amor?”, quindi, sarà un’occasione per lasciarsi trasportare da travolgenti storie d’amore, sognare al fianco degli innamorati e credere ancora nell’emozione più autentica.

Se pensate che la commedia romantica sia “roba da donne” dalla lacrima facile, Cineforum Labirinto vi farà ricredere: grazie al delicato tocco dei mostri sacri del Cinema Chaplin, Keaton, Wilder, Hawks e Sturges potrete ammirare alcune tra le più meravigliose pellicole dedicate al soggetto più trattato cinematograficamente, l’incontro amoroso.

Organizzata in collaborazione con TRA – Treviso Ricerca Arte, la rassegna cinematografica “Che cos’è l’amor?” si svolgerà in 4 appuntamenti a ingresso ad offerta responsabile da marzo a giugno. Le proiezioni saranno ospitate al piano nobile di Ca’ dei Ricchi nel cuore di Treviso.

fasciasilent

fascsusa

fascappart

Lady Eva.jpg

Venerdì 10 Marzo, ore 21, la rassegna debutta con un appuntamento d’eccezione e uno dei format più amati dal pubblico di Cineforum Labirinto: Silent Love Stories, tre cortometraggi del Cinema Muto musicati dal vivo dal pianista Roberto Durante. Protagonisti della selezione a tema sentimentale sono tre icone del cinema comico alle prese con l’amore tra corteggiamenti bizzarri, primi problemi di convivenza e incredibili fraintendimenti: Charlie Chaplin, Buster Keaton e Charley Chase. In “The immigrant” (USA 1917, 20’) su una nave di poveri emigranti, Charlot incontra una ragazza di cui s’innamora e in seguito a New York, dov’è disoccupato, la invita a pranzo in un ristorante, dove cercherà di pagare il conto con una moneta falsa. In “One Week” (USA 1920, 22’) di Keaton, due sposini ricevono una “casa fai-da-te” come dono di nozze; secondo le istruzioni la casa può essere costruita in una settimana, ma un pretendente rifiutato giocherà un brutto scherzo alla coppia di innamorati. Infine Charley Chase con “Crazy Like A Fox” (USA 1926, 24’) in cui un matrimonio combinato, un inaspettato colpo di fulmine e un geniale stratagemma per liberarsi dell’amante indesiderata sono gli ingredienti dell’incredibile giornata di un irresistibile Wilson.

Uno dei registi più iconici del Cinema classico di Hollywood e uno dei più ammirati dai cineasti della Nouvelle Vague, Howard Hawks, sarà protagonista del secondo appuntamento previsto per Venerdì 7 Aprile. Non avrebbe di certo bisogno di presentazioni il suo Susanna! (USA 1938, 102’): il paleontologo David Huxley, magistralmente interpretato da Cary Grant, è in procinto di sposarsi e sul punto di concludere la ricostruzione di uno scheletro di dinosauro e per questo è alla ricerca di finanziamenti. Conosce Susanna (una Katharine Hepburn in stato di grazia), una testarda ma adorabile ereditiera, e da quel momento per lui è un susseguirsi di guai. La ragazza, infatti, anche se David non lo capisce immediatamente, decide di sposarlo…

Venerdì 5 Maggio ancora un’occasione per ammirare uno dei registi più amati e proposti da Cineforum Labirinto, l’intramontabile Billy Wilder alle prese con una deliziosa commedia dolceamara, tremendamente cinica e sepolta da una pioggia di meritatissimi Oscar. Ne L’Appartamento (USA 1960, 125’) la carriera di Bud Baxter, impiegato in una grande compagnia di assicurazioni, fa balzi da gigante, ma il merito non è legato alla sua professionalità nel lavoro. Bud deve tutto al fatto che possiede un piccolo appartamento che concede ai suoi superiori quando vogliono passare la notte con le loro amichette. Un giorno Bud, che ha ceduto la chiave al capo del personale, scopre che la donna che sta con lui è Fran, l’addetta agli ascensori di cui è innamorato. L’affiatata coppia protagonista è interpretata da Jack Lemmon e Shirley McLaine.

Infine ultimo appuntamento dedicato ad un altra grande commedia romantica senza tempo: Venerdì 9 Giugno verrà proiettato Lady Eva  (USA 1941, 94’). A bordo di un transatlantico, la giovane avventuriera Jean Harrington, interpretata da una sensualissima Barbara Stanwyck, mette in atto, insieme al padre, una truffa ai danni dell’ingenuo milionario Charles Pike (un Henry Fonda tanto affascinante quanto impacciato). L’uomo viene a conoscenza della verità, ma nel frattempo la ragazza si è innamorata di lui e per riconquistarlo decide di trasformarsi nell’aristocratica Lady Eva.

In occasione dei 4 appuntamenti della rassegna abbandonate il cinismo e la disillusione e lasciatevi emozionare da questi capolavori che parlano direttamente al cuore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...